Coniugare il rispetto della storia con il nuovo modello abitativo: da caserma/deposito alimentare a quartiere urbano nel quale abitare, coltivare, lavorare, crescere ed imparare. Ogni scelta progettuale è orientata alla sostenibilità urbana e ambientale, cercando di ridurre la necessità di mobilità dei residenti, utilizzando le risorse in maniera efficiente ed integrata e sviluppando conoscenza per le nuove generazioni.